Sul medio/lungo termine enorme divergenza d’opinione tra i modelli matematici

Splende un bellissimo sole stamani sulla nostra cittadina. Dopo le piogge di ieri (3.4 mm.), il rialzo pressorio sta determinando una bella pausa di stabilità e gradevolezza meteo-climatica.

Il vortice depressionario attivo sul centro-nord Europa per ora non ci infastidirà più di tanto, sebbene già da domani, disponendo le correnti in quota mediamente da ovest/sud-ovest sull’Italia, favorirà l’arrivo di un flusso di correnti più umide e debolmente instabili di origine afro-mediterranea, che se da un lato consentiranno una certa ripresa termica, dall’altro determineranno un aumento della nuvolosità, oltre che del tasso di umidità, peraltro già non di certo basso.

fdyukrykiPertanto, se non stiamo andando incontro di certo ad un peggioramento del tempo propriamente detto, di sicuro non potremo aspettarci sin da domani le medesime ore di soleggiamento che stiamo registrando oggi, nonostante che i valori termici risulteranno comunque più gradevoli di quelli attuali, soprattutto per ciò che riguarda le minime notturne/primo-mattutine.

La giornata di sabato vedrà una nuova riduzione della nuvolosità e contestualmente più ore di sole, mentre per domenica le nubi riconquisteranno facilmente il nostro cielo e, verso sera, potrebbero anche lasciar cadere qualche goccia di pioggia.

Il tempo della prossima settimana è, al contrario, tutt’altro che chiaro nella sua linea evolutiva, stante l’enorme differenziazione esistente al momento tra i principali modelli matematici. Difatti, se il modello americano GFS, propende per un “ripensamento” del vortice centro Europeo, e cioè per una sua rapida discesa lungo i meridiani con conseguente diretto coinvolgimento nelle sorti del tempo del nostro settore (potrebbero arrivare diversi giorni di tempo perturbato e piuttosto freddo nel corso della prossima settimana), d’altro canto il modello inglese ECMWF propende per un ampio rigonfiamento della cellula anticiclonica di matrice subtropicale sull’Italia, con successiva anomala fase di bel tempo stabile e piuttosto caldo per la stagione.

Chi avrà ragione?

Seguiremo gli attuali tentennamenti e le forti divergenze d’opinione tra i due massimi esponenti del “pensiero meteorologico” a scala globale per poi informarmi sull’evoluzione meteo più attendibile, attesa per l’ultima decade del mese di ottobre.