Si è realizzata attorno alle 15.20 la temperatura massima odierna: il termometro della stazione di Meteo Castellana ha superato la soglia dei 24°C (circa 5 gradi oltre la media stagionale), raggiungendo i 24.3°C.

E’ l’effetto della poderosa rimonta anticiclonica di matrice africana che sta ricoprendo da sud le quote medio/alte troposferiche della nostra penisola, a seguito di un cospicuo sbilanciamento del vortice depressionario nord-europeo verso le coste nord-occidentali atlantiche dell’Africa. Come nel più classico dei giochi di sponda, all’incursione di aria fredda in direzione del comparto occidentale del nostro continente, corrisponde sempre – come se si trattasse della carambola di una biglia – una risposta di segno opposto più ad est, in questo caso sulla nostra penisola. In particolare il sud Italia, infatti, viene –  e verrà ancora nelle prossime 36/48 ore – raggiunto da un cuneo di alta pressione con valori di geopotenziale inconsueti per la stagione.

Oltre all’aspetto termico, ovviamente le ripercussioni le percepiremo anche sulla stabilità atmosferica, che consentirà, da un lato, la prevalenza di sereno e di sole, ma, dall’altro, anche il forte accumulo di umidità nei bassi strati, specie nelle ore serali/notturne/primo mattutine, quando facile diventerà la formazione di dense foschie o di banchi di nebbia.

Perciò, aspettiamoci altri due giorni di caldo extrastagionale e di prevalenza di sole di giorno, di umido e di possibili nebbie durante le ore non assolate, in attesa poi di vedere un totale ribaltone della situazione attuale, a partire dalle ultime ore di mercoledì o dalle prime di giovedì, quando l’autunno cambierà d’aspetto all’improvviso, facendosi riconoscere per quello che davvero è.