Anche oggi altra giornata in qualche modo “sottratta” al calendario autunnale tipico, quello che nell’immaginario comune è rappresentato da cieli grigi, umidità e nebbie. Ed invece, c’è stato più di qualcuno che ha persino approfittato per fare un bel bagno al mare, considerato peraltro che, oltre alla gradevolezza termica dell’aria e alla presenza del sole, le temperature superficiali del mare si attestano ancora tra i 21 e i 22°C.

Tuttavia, siamo ormai agli sgoccioli. Avremo solo altre 18 ore di temperature sopra media; da domani pomeriggio, con la progressiva rotazione e successiva intensificazione dei venti a settentrione (vedi video), i valori termici inizieranno rapidamente a calare e, in meno di 24h ci ritroveremo ad essere sotto media.

Dalle ultime analisi modellistiche, sembra difatti che il calo termico tra le massime di domani (24/26°C) e le massime di venerdì 28 (che con ogni probabilità sarà la giornata più fredda di questo ottobre 2016) sarà di circa dieci gradi.

Al cambio dei venti e al repentino e deciso calo delle temperature, si accompagneranno anche brevi precipitazioni a prevalente carattere di rovescio, specie tra le ultime ore di domani, mercoledì 26, e il primo mattino di giovedì 27. Già entro le ore centrali di giovedì sarà tutto passato, ma le correnti tese di Tramontana e Grecale annunceranno un’ulteriore discesa termica che, come detto, ci faranno trascorrere un venerdì piuttosto freddo per il periodo, con massime che difficilmente andranno oltre i 15°C.