Siamo ormai sotto l’azione della nuova circolazione d’aria umida e debolmente instabile, riveniente dalla depressione attiva sull’entroterra sahariano-algerino, che fa convergere verso il sud Italia aria ben più mite di quella preesistente, ma anche molto più umida.

Le ripercussioni di tale afflusso sul nostro comparto non saranno poi così condizionanti sul tempo del week-end. Sui nostri cieli si accoppieranno nubi alte e stratificate, tipiche dei flussi caldi in quota provenienti dal nord Africa, a nubi basse trasportate dai venti sciroccali, che attraversano i mari e che poi si condensano quando salgono di quota, incontrando i primi contrafforti montuosi pugliesi.

Catturap.JPG

In sintesi, perciò, avremo un po’ di sole (e peraltro visibile solo a tratti ove la nuvolosità non si presenterà molto compatta) soltanto per sabato mattina, mentre per il resto del week-end dobbiamo rassegnarci a tanta umidità, venti sciroccali a tratti sostenuti, copertura nuvolosa consistente, ma in compenso temperature piuttosto alte per il periodo, peraltro non solo di giorno.

Difficilmente pioverà, ma tra sabato pomeriggio e domenica mattina qualche goccia di pioggia è da mettere in conto, magari anche solo per bagnare le strade e sporcare le auto.