La nostra regione sta per essere raggiunta dal ramo ascendente del fronte responsabile del forte maltempo verificatosi dapprima sul Nord-Ovest d’Italia, poi su Sicilia, Calabria e Campania.

Non subiremo di certo i medesimi effetti che purtroppo hanno dovuto patire alcuni nostri connazionali, ma dovremo mettere in conto l’arrivo di qualche rovescio di pioggia anche intenso tra la notte e la prima parte di domani (sabato), accompagnato anche da qualche temporale.

Passato il fronte, si apriranno delle ampie schiarite e si chiuderà la lunghissima fase sciroccale che ci ha accompagnati in questa seconda quindicina di novembre. Il cambio di circolazione, tuttavia, ci preparerà all’avvento della prima ondata di freddo stagionale.

Difatti, il forte consolidamento di una cellula di alta pressione sul Regno Unito non potrà far altro che convogliare verso sud un imponente blocco di aria gelida di origine artica, che si dirigerà verso l’Europa sud-orientale, ma che avrà modo di interessare brevemente anche il nostro comparto tra lunedì sera ed il mattino del 1° dicembre.

Nel prossimo articolo i dettagli di questo nuovo evento meteo.