La tregua di bel tempo si sta già esaurendo. La nuova ondulazione ciclonica facente capo al flusso atlantico ha già generato una depressione, che nel corso delle prossime ore si approfondirà attorno alla Sardegna e prenderà ulteriore vigore collocandosi sul Canale di Sicilia entro il pomeriggio di domani, quando riuscirà a coinvolgere in una moderata fase di maltempo anche la nostra Puglia.

precip_ven-sab
La fase maggiormente piovosa per il nostro settore, individuata dal modello WRF-NMM per la notte a cavallo tra giovedì e venerdì

Dobbiamo aspettarci, pertanto, un rapido incremento della nuvolosità sin dalla prossima notte e, a seguire, l’arrivo di precipitazioni dal pomeriggio di domani, sebbene la fase più acuta del maltempo dovrebbe giungere sul nostro settore notte tra giovedì e venerdì.

Preceduta da un sensibile rinforzo delle correnti tra est e sud-est, questa fase piovosa si concluderà entro il pomeriggio-sera di venerdì, quando si apriranno schiarite vie via più ampie, che ci terranno compagnia anche per sabato.

Sabato mattina avvertiremo anche gli effetti termici di questo passaggio perturbato con temperature minime sui 4/5°C, ma già i valori massimi diurni della stessa giornata saliranno di un paio di gradi rispetto alle 24h precedenti.

Da domenica in poi, invece, sembra che le forti anomalie pressorie che si genereranno sull’Europa settentrionale (il cosiddetto pattern Scand+, ossia lo sviluppo di una vasta area anticiclonica sulla Regione Scandinava) determineranno un ulteriore declassamento della fase invernale attuale – peraltro già fiacca – con tempo stabile, abbastanza soleggiato, freddo-umido nelle ore notturne, ma decisamente mite nelle ore diurne, con scarti termici che entro metà mese potrebbero raggiungere anche i 5 gradi oltre la media.