Contrariamente alla tradizione, che vorrebbe la Settimana Santa con tempo umido, fresco e a tratti perturbato, quest’anno la presenza di anomalie pressorie positive (vedi animazione delle carte bariche in quota, colorate di rosso) garantirà un periodo di tempo stabile e termicamente in linea con le medie stagionali.

Vivremo perciò giornate serene e soleggiate, con poco vento, umidità relativamente contenuta e soltanto un po’ di freddo nelle ore notturne, limitatamente alle aree di periferia/campagna. Faranno forse eccezione soltanto le ore mattutine di mercoledì e quelle pomeridiane o serali di giovedì per via della formazione di annuvolamenti a cui comunque difficilmente dovrebbero associarsi precipitazioni.

Stando, tuttavia, alle prime indicazioni modellistiche (al momento ancora confuse e largamente suscettibili di variazioni), proprio a partire dalle ore serali della Vigilia di Pasqua, qualcosa sembra destinata a cambiare (nella medesima animazione si noti l’approssimarsi da nord, negli ultimi fotogrammi, di quel nucleo blu/viola, che segnala un drastico cambiamento del tempo). Ne riparleremo nei prossimi giorni, ma sembra sin d’ora che possa attenderci una Pasqua a tratti piovosa ed una Pasquetta ventosa e molto fresca. Aspettiamo i prossimi aggiornamenti per capirci qualcosa in più.