Si esaurirà nel corso della serata odierna la fase instabile determinata da un afflusso d’aria umida di origine nordica, che ha abbassato le temperature in questo inizio settimana, causando altresì delle piogge di una certa rilevanza.

Da domani, fatta eccezione per ulteriori spunti temporaleschi nel corso delle ore più calde del giorno (che comunque dovrebbero interessare soltanto le alture murgiane), si aprirà una fase di tempo più stabile e gradatamente più calda, sia per effetto dell’attenuazione e dall’allontanamento verso est del suddetto flusso freddo-umido, sia – anzi soprattutto – per effetto della prima invasione stagionale di aria calda di matrice subtropicale, favorita dallo sviluppo di un promontorio anticiclonico africano, a sua volta innescato dall’approfondimento di una struttura depressionaria sul Sud-Ovest del continente, che ne stimolerà la risalita verso nord per compensazione.

ice_video_20170509-150226

Pertanto, iniziamo a pensare al cambio stagionale, visto che soprattutto da giovedì, e ancor di più per venerdì, avremo bisogno di abiti leggeri ed anche delle agognate maniche corte!

Difatti, stando alle ultime elaborazioni modellistiche, le massime sul nostro settore per il 12 maggio potrebbero salire fino a 27/28°C, che non sono di certo i 30/35°C sbandierati da alcuni siti meteo, ma rappresenteranno di certo il chiaro segnale che la stagione primaverile, pur essendo ancora lunga (da lunedì tornerà infatti l’instabilità, ma non di certo il freddo!), inizierà comunque, di tanto in tanto, ad assomigliare sempre di più all’estate.