Maggio ci sta lasciando con chiari segni d’estate. Nel pomeriggio il termometro ha superato, seppur di poco, i 29°C e anche per i prossimi giorni non si attendono variazioni sostanziali nel campo termico, se si eccettua qualche lieve abbassamento tra venerdì e sabato.

Proprio in quei giorni, infatti, come già si era paventato ad inizio settimana su questo sito, un calo dei geopotenziali in quota (leggasi una perdita di smalto dell’Anticiclone africano che ora ci sta interessando), provocherà, specie nel corso del pomeriggio, un certo aumento della nuvolosità dovuto alla genesi di nubi cumuliformi di tipo termo-convettivo, che localmente potranno anche dar luogo a qualche breve temporale di calore, in classico stile estivo.

Difficile che piova sulle coste e sul primo entroterra (Castellana compresa), ma non è da escludere che anche su queste aree la nuvolosità in formazione su Appennino e Murge possa per qualche ora coprire i cieli della Puglia costiera, limitando in parte l’insolazione.

Nulla di cui preoccuparsi, comunque, sia perché il passaggio di aria relativamente più fresca in quota non giungerà fino al suolo e non comporterà pertanto variazioni significative e sia perché anche gli annuvolamenti pomeridiani (o, localmente, gli scrosci di pioggia che dovessero verificarsi) avranno breve durata e cesseranno entro il tramonto, non incidendo sulle attività serali che si svolgeranno all’aperto.