Meglio il caldo intenso o una sventagliata di Tramontana piuttosto forte? La divisione tra chi ama il fresco anche d’estate (o comunque non sopporta il caldo e/o l’afa) e chi invece inizia a star bene solo se si superano i 27 gradi è sempre molto marcata. Certo, ritrovare un punto di equilibrio, magari con temperature oltre i 27 gradi nel weekend, quando il caldo è facile da addomesticare con un bel bagno al mare, e avere una fresca Tramontana nei giorni feriali, quando il mare lo si può solo vedere in webcam o nei sogni, sarebbe davvero auspicabile. Ed invece…

Ed invece capita spesso che, dopo una settimana trascorsa con massime quasi sempre oltre i 30 gradi, arrivi una domenica, che di gradi ne fa registrare molti di meno e che di fatto neghi la possibilità di soddisfare quel desiderio lungamente covato nei giorni infrasettimanali.

È quel che capiterà nel fine settimana che ci accingiamo a vivere, quando l’incauta mossa anticiclonica di ritirarsi proprio quando non doveva, finirà per guastarci non poco il legittimo desiderio di “affogare” gli infrasettimanali dispiaceri o gli impedimenti a gustarci pienamente l’estate, proprio quando ne potremmo avere l’opportunità.

Già prima del weekend, intanto, i segnali della perdita di potenza dell’Anticiclone africano li stiamo concretamente sperimentando con un cospicuo aumento di nuvolosità, che specie nel pomeriggio ha dato luogo a fenomeni temporaleschi anche di un certo rilievo su diverse aree sub-appenniniche e sul nord della Puglia.

Anche per domani la Puglia resterà nel bersaglio di annuvolamenti irregolari alternati a schiarite, ma con concreto rischio di fenomeni solo sulle aree più interne e montuose, mentre per sabato sulla Regione sono attesi solo innocui annuvolamenti con condizioni ancora propizie per il mare.

Tuttavia, a partire dal tardo pomeriggio, o tuttalpiù dalla sera di sabato, l’ulteriore ritiro verso ovest dell’alta pressione e la cessazione della prima onda di calore stagionale sarà pagata a prezzo di una severa rinfrescata e di un vigoroso rinforzo di correnti da nord/nord-est, che peraltro influiranno non poco sul moto ondoso dell’Adriatico, che, specie per domenica, risulterà difatti molto mosso.

Niente paura, però: il caldo tornerà presto… Sì, ma solo quando torneremo in ufficio, lontani dal mare, a sognare un altro weekend da mare.