Dal Corriere della Sera:

«Meteo impazzito. Mentre l’Italia brucia e scatta l’emergenza siccità, la spiaggia di San Benedetto del Tronto (Ap) è stata imbiancata da una forte grandinata che ha colpito il comune della costiera marchigiana».

Nessun impazzimento! Questa è solo una normalissima grandinata estiva avvenuta sulla spiaggia! Fino a quando dovremo sopportare l’incompetenza e la voglia di fare scalpore di gente inesperta, capace soltanto di soffiare sul fuoco anziché descrivere la meteorologia in maniera adeguata ed offrire un corretto servizio di cronaca?

Peraltro, citare il tema della siccità (che è un grave problema diffuso su buona parte d’Italia) contrapponendolo ad un locale fenomeno temporalesco, come se quegli apporti pluviometrici lì accumulatisi avessero facilitato, almeno localmente, la risoluzione del problema, è un “nonsenso”.

Difatti, quelle precipitazioni, lungi dall’apportare qualche beneficio alle terre o dal rimpinguare la falda acquifera, hanno semmai procurato danni enormi alla vegetazione e all’agricoltura.

Non capire che non c’è nessuna contraddizione tra il caldo eccessivo dei giorni scorsi e le intense manifestazioni temporalesche, anche grandinigene, che si stanno manifestando oggi e che si manifesteranno localmente anche domani, ma che anzi le seconde sono la naturale conseguenza delle prime dacché mondo è mondo, è davvero da avventurieri dell’informazione e da massacratori della scienza. Nessuno vorrebbe che il Corriere della Sera diventi il nuovo Focus, ma credo che nessuno si aspetti, d’altro canto, che il più diffuso quotidiano italiano si trasformi ne “IlMeteo”.