Bel ricambio d’aria in questo inizio settimana! Dai 32.7°C di massima, registrati ieri, oggi non siamo andati oltre i 25.5°C (scarto di oltre 7 gradi) e, dopo il lieve incremento atteso per domani, da mercoledì il primo vero fresco di stampo autunnale prenderà possesso del nostro territorio per l’arrivo di masse d’aria, ora stazionanti sul centro-nord Europa.

Esse s’inseriranno nel Mediterraneo all’interno di un vortice di bassa pressione in transito tra il centro-nord Italia e la Penisola Balcanica e, a quanto pare, proprio per effetto del passaggio troppo settentrionale di detta area depressionaria, difficilmente noi pugliesi potremo sperare in precipitazioni degne di nota (a meno che non si tratti di timidi piovaschi, che si reputano comunque più probabili nel corso della seconda parte di mercoledì). Sembra più che confermato, invece, l’ulteriore netto calo termico, atteso per il giorno 20, che potrebbe far calare i valori termici – rispetto alle massime di domani (26/27°C) – di altri 7/8 gradi.

Insomma, già prima dell’entrata ufficiale dell’autunno astronomico (venerdì 22 settembre), termicamente ci ritroveremo nella nuova stagione già un paio di giorni prima.

Soprattutto da mercoledì, anche i più “calienti” dovranno tirar fuori dagli armadi maglioncini, giacche o giubbini. Difatti, non solo le temperature precipiteranno attorno ai 15 gradi, ma sarà l’”Effetto Windchill” (raffreddamento da vento) a creare i primi brividini stagionali per via dell’intensificazione dei venti settentrionali, che tra l’altro giovedì spireranno anche con raffiche alquanto intense.

In conclusione, perciò, il cambio di stagione è alle porte e, malgrado ci saranno certamente nuove e – chissà – frequenti occasioni per tornare ad assaporare la dolcezza del clima settembrino (magari anche ad ottobre), ormai sperare che l’estate vera (come quella vissuta ieri) torni a fare capolino dalle nostre parti si rivelerà uno sterile esercizio di pura immaginazione.