Un cavo d’onda depressionario, ricolmo d’aria fredda in quota, nel suo spostamento verso i Balcani, sta interessando in queste ore il centro-nord Italia. Esso domani raggiungerà anche il nostro settore apportando le seguenti sostanziali variazioni allo stato del tempo:

  • Una generale instabilizzazione atmosferica, che inizialmente si paleserà con un incremento della nuvolosità e, tra il pomeriggio e le prime ore serali, anche con rovesci di pioggia e forse qualche rombo di tuono;
  • Un corposo raffreddamento dell’aria, che si evidenzierà in 6/7 gradi in meno rispetto ad oggi, comportando una variazione netta da rimarcare un vero e proprio cambio di tipo stagionale;
  • Un vigoroso rinforzo dei venti settentrionali a partire dal pomeriggio-sera, che acuirà ulteriormente la sensazione di fresco.
  • Un notevole aumento del moto ondoso sull’Adriatico, che determinerà un mare da molto mosso ad agitato entro le ore notturne.

Le condizioni meteo miglioreranno sin da giovedì, ma resteranno attivi i venti settentrionali, che spireranno con raffiche fino a 40/45 Km/h e, conseguentemente, le condizioni di frescura in stile autunnale.

Nei giorni seguenti, alle condizioni di stabilità e di ampio soleggiamento si affiancherà gradatamente anche un progressivo rialzo delle temperature, ma ormai con valori termici che, bene che vada, saranno in linea con quelli dell’ultima decade di settembre, ossia con predominio di clima da inizio autunno.