L’afflusso d’aria umida da nord, che scorre sul bordo orientale del campo di alta pressione che sta prendendo forma sull’Europa centro-occidentale, ha prodotto nelle prime ore del mattino odierno dei brevi piovaschi (totale di 5.3 mm.), accompagnati lungo le coste pugliesi anche da qualche rovescio di tipo temporalesco. A seguire, tuttavia, il repentino e vistoso aumento di pressione ha scacciato prontamente verso sud-est il sistema perturbato e ha ridato stabilità all’atmosfera.

È ancora presente aria umida e leggermente fresca, ma ormai le temperature autunnali resteranno sempre più confinate alle sole ore notturne e del primo mattino, considerato che nei prossimi giorni l’ulteriore rafforzamento della cellula anticiclonica (che gonfierà una sorta di “pallone aerostatico” molto ben strutturato a tutte le quote) sull’Europa centro-occidentale, favorirà giornate sempre più soleggiate e climaticamente gradevoli.
Si sta aprendo infatti un periodo sufficientemente lungo di bel tempo, tipico di questa fase centrale ottobrina, usualmente definito “Ottobrata”.

Le uniche insidie a cui potremmo andare incontro nel corso dei prossimi giorni saranno infatti legate alle ripercussioni negative prodotte in questo periodo dalla stagnazione dell’aria (subsidenza anticiclonica), ossia l’incremento del tasso di umidità nei bassi strati, fenomeno al quale facilmente si associano delle riduzioni della visibilità per dense foschie e, specie nottetempo e nelle aree vallive, nebbie.

La fase massima del regno anticiclonico dovrebbe coincidere con il prossimo weekend/inizio prossima settimana. In questi giorni facilmente le massime potrebbero attestarsi attorno ai 25 gradi  e sarà la più ghiotta occasione d’ottobre per approfittare delle ultime giornate da trascorrere in spiaggia, baciati da un sole ancora caldo e cullati dallo sciabordio di dolci onde.