Il bilancio meteo del 2018, l’anno più caldo in assoluto

Anche l’ultimo mese dell’anno è risultato più caldo del normale. La media dei valori termici (media delle temperature minime e massime) registrati dalla stazione di Meteo Castellana in dicembre evidenzia un +1%. Tale valore è il secondo tra gli scarti positivi più bassi del 2018, dopo febbraio. Gli altri mesi hanno evidenziato invece scarti positivi ben più ampi, compresi tra l’1.1% (giugno) e addirittura il 4.8% (lo straordinario e caldissimo aprile).

La media complessiva mette in risalto un eccezionale +1.95% per il 2018! Vale a dire che l’anno da poco terminato è stato il più caldo in assoluto per Castellana da quando si registrano dati termici nel nostro paese, ossia dal 1958 (fonte dati: dati provenienti dall’Ufficio Idrografico della Regione Puglia fino al 2010, poi dati della stazione di Meteo Castellana).

Difatti, se la media complessiva annuale per il nostro paese è di 15.43°C, quest’anno il valore medio è risultato di ben 17.38°C, record assoluto, validato peraltro anche dai dati europei del NOAA (l’agenzia meteorologica americana), che ha stabilito che il 2018 è stato l’anno più caldo in assoluto in Europa (1,86 gradi in più rispetto alla media storica 1911-2000).

Come si evince anche dal grafico sopra riportato (clicca per ingrandire), l’ultimo anno più freddo del normale è risultato il 2005. Prima di quell’anno, era stato il biennio 1995/96 ad esser rappresentato con un segno meno negli scarti termici.

È ovvio che la fase di surriscaldamento globale è un dato di fatto incontrovertibile e nessuno intende metterlo in dubbio. Ciò di cui si discute a livello scientifico, tuttavia, è se tale surriscaldamento sia dovuto a fattori naturali o a cause antropiche, ma non è questa la sede per poterne discutere approfonditamente.

Altro capitolo fondamentale per il bilancio meteo annuale è il fattore pluviometrico. Se dicembre ha segnalato un arretramento del trend pluviometrico annuo – instauratosi sin dai primi mesi dell’anno e che ci ha consentito di raggiungere già in novembre il quantitativo medio statistico totale, atteso per Castellana (648 mm.) –, l’ultimo mese dell’anno, con i suoi 59.1 mm. di pioggia ha comunque consentito di portare l’accumulo pluviometrico complessivo del 2018 a ben 749.4 mm (+16% rispetto alla media), ossia 100 mm. in più del normale, collocando così il 2018 al 33° posto tra le annate più piovose degli ultimi 93 anni (i dati pluviometrici si rilevano dal 1923).

Nel grafico sotto riportato, i giorni più rappresentativi del 2018 sotto il profilo meteo-climatico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑