Nel tunnel dell’instabilità. Non ne usciremo presto

L’Italia è nuovamente inglobata in una saccatura depressionaria all’interno della quale circola aria umida ed instabile, che localmente si manifesta con annuvolamenti irregolari ed associate precipitazioni.

Il nostro settore, dopo la prevalente giornata di maltempo di ieri e la variabilità perturbata delle prime ore di oggi, si è temporaneamente liberato dalla fase instabile più acuta, persistendo al momento solo una ventilazione meridionale molto sostenuta e della nuvolosità fratta, improduttiva in termini di precipitazioni.

Tuttavia, restando ancora immersi nel cavo d’onda ciclonico, facente capo al Vortice Polare, gran parte d’Italia, ed anche la Puglia, saranno ancora per giorni alle prese con tempo, nella migliore delle ipotesi, inaffidabile, ma più concretamente instabile e con rischio di fenomeni, quali rovesci e temporali, più probabili e più intensi nel corso delle ore pomeridiane.

Fino a mercoledì, salvo temporanee flessioni dei valori termici in caso di precipitazioni, le temperature tenderanno mediamente a risalire di qualche grado, mentre da giovedì nuovi apporti di aria più fresca da nord imporranno, oltre ad una probabile riacutizzazione dell’instabilità, anche un netto ridimensionamento termico, con valori distanti dalle medie stagionali di diversi gradi.

Dal tunnel dell’instabilità, quindi, per ora non se ne esce.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑