Da mercoledì pomeriggio “pit stop” estivo, ma per altre 40 ore sarà supercaldo

La struttura anticiclonica, che da oltre un mese ha regalato tempo stabile con giornate prevalentemente soleggiate e a tratti anche molto calde, subirà nel corso dei prossimi giorni una flessione, fino a permettere l’intrusione di correnti più fresche ed instabili di provenienza oceanica, che non mancheranno di determinare delle occasioni per degli annuvolamenti e qualche temporale. Anche il campo termico subirà una variazione, abbandonando per alcuni giorni, a partire da mercoledì sera, i valori termici over 30 e per stabilirsi su valori mediamente inferiori alle medie stagionali di almeno 3 gradi.

Se qualche prodromo di cambiamento, secondo alcuni modelli, avverrà sin da domani pomeriggio (martedì) con la formazione di addensamenti cumuliformi in viaggio da ovest a est e con la possibilità già di locali manifestazioni temporalesche, per la maggior parte della modellistica generale il vero cambiamento si attuerà solo nel corso della seconda parte di mercoledì. Fino ad allora, imperverserà ancora il caldo – e che caldo – con punte massime che potrebbero ancora spingersi fino a 34/35°C.

Anomalie delle temperature a 850 hPa sino a 150 ore. Dopo il rosso (anomalia positiva = caldo in eccesso) dei primi giorni (fino a mercoledì mattina), dalle nostre parti prevarrà il blu, segno di aria decisamente più fresca in arrivo, che manterrà per diversi giorni lontano il gran caldo dalle nostre terre

Al contrario, a partire dalle ore pomeridiane e soprattutto serali del 10 luglio, appaiono elevate le probabilità di un guasto atmosferico più organizzato ed intenso, che coinvolgerebbe in modo completo la parte centro-settentrionale della Puglia ed in modo più localizzato le aree centro-meridionali della nostra Regione, seguito altresì da un brusco raffreddamento dell’aria. In particolare le aree centrali della Puglia esposte all’Adriatico, Castellana compresa, secondo la stragran parte dei modelli a scala locale vederebbero in azione alcune celle temporalesche anche “cattive” in grado di produrre localmente fino a 20/30 mm. di cumulata precipitativa, senza escludere anche la possibilità di locali grandinate.

È presto comunque per dettagliare l’esatta evoluzione del tempo e soprattutto della fenomenologia associata al transito di questa onda di disturbo a carattere ciclonico, ma di sicuro, per qualche giorno l’Estate dell’assoluta stabilità e del caldo intenso, sin qui registrata, vivrà una fase decisamente più movimentata e molto meno scontata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑