Festa d’Aprile 2022: -2. Le prime previsioni con attendibilità già medio/alta

Da non credere! È possibile affermare sin d’ora – e con un’affidabilità previsionale già superiore al 70% – che per i tre giorni principali della tradizionale Festa d’Aprile – udite, udite – su Castellana NON PIOVERÀ!!

È raro che 1) vi sia un’affidabilità previsionale già così alta a tre giorni dalla scadenza previsionale e 2) è ancor più inusuale che per l’amata Madonna “pisciacchiara” il cielo trattenga le sue tipiche goccerelle d’acqua per ben tre giorni.

Sarà che l’abbiamo attesa con trepidazione per due anni, sarà che ogni tanto qualcosa ci va bene, ma sta di fatto che proprio sabato 23 aprile sembra possa rappresentare giusto il punto di svolta stagionale in grado di tracciare una netta demarcazione tra la prima parte primaverile, quella più instabile e fredda, e la seconda, quella più gradevole, stabile e meno soggetta a sbalzi termici, e perciò più incline a condurci verso l’agognata “bella stagione”.

Insomma, filerà tutto liscio per la nostra attesissima Festa d’Aprile?

Quasi tutto. C’è infatti l’incognita della prima serata, venerdì 22, che appare ancora a moderato rischio di pioggia per il passaggio di un piccolo vortice di bassa pressione inserito in letto di correnti instabili e molto umide, che potrebbero arrecare rovesci di pioggia intermittenti per alcune ore della giornata, sebbene – almeno secondo le ultime interpolazioni modellistiche – proprio per la serata le probabilità di precipitazioni sembrano ridursi di un bel po’.

Prima di questi eventi, tuttavia, domani ci attende una giornata molto nuvolosa con venti di Scirocco in intensificazione e tanta tanta umidità. Qualche goccia di pioggia non è esclusa, ma l’elemento che contraddistinguerà questa vigilia di festa castellanese sarà proprio il forte vento. Tra domani pomeriggio e venerdì mattina sarà il periodo peggiore con raffiche che potrebbero ampiamente superare i 70 Km/h, creando non pochi disagi.

Per fortuna, da venerdì pomeriggio lo Scirocco si attenuerà e lascerà spazio ad un più moderato Libeccio, che si spera sia anche il fautore di un “buco precipitativo” in formazione sulla Puglia centrale, che trattenga le residue piogge ed eviti di rovinarci la prima sera di festa.

A domani per nuovi dettagli previsionali.