Pioggia e fulmini sugli ultimi giorni di campagna elettorale

La stretta finale per la campagna elettorale delle Amministrative 2022, che domenica 12 (ed eventualmente dopo 14 giorni ai ballottaggi) permetterà ai castellanesi di scegliere chi governerà la città come sindaco, necessita di eventi di comunicazione, comizi, incontri all’aperto. Tutte situazioni in cui il tempo – meteorologicamente parlando – assume una valenza fondamentale.

Ed ecco che, proprio da questo pomeriggio, tramontata ormai la fase subtropicale africana, si aprirà una parentesi, non proprio peraltro effimera, di tempo decisamente più instabile, via via più fresco e totalmente inaffidabile, soprattutto per coloro che, al contrario, avrebbero voluto delle rassicurazioni circa il rischio pioggia.

Ed invece – fatte salve alcune pause asciutte, ma di limitata durata – fra le prime ore pomeridiane di oggi e le ore serali di venerdì, le condizioni meteo saranno improntate ad una nuvolosità irregolare, a tratti anche molto intensa, frequentemente accompagnata da fenomenologia, potenzialmente a tratti anche violenta.

L’instabilità (di tipo termo-convettivo) si manifesterà non solo durante le ore più calde del giorno (tra mezzogiorno e le prime ore serali), ma anche di notte (in modo particolare tra giovedì e venerdì) con fenomeni che potrebbero assumere carattere di forte intensità con rovesci consistenti, fulminazioni frequenti ed elevato rischio di grandinate.

Forse soltanto venerdì sera il tempo migliorerà, magari lasciando spazio agli ultimi comizi (eventualità comunque da confermare), mentre nel corso del weekend, sebbene l’atmosfera diverrà nuovamente stabile e il sole tornerà dominante, si avranno comunque condizioni meteo tardo-primaverili o poco estive, con aria fresca, venti sostenuti, mari (l’Adriatico meridionale in particolar modo) molto mossi e temperature massime sotto i 25°C.