Avvisaglie di cambiamento. Da domenica zampata autunnale. Crollo di almeno 10 gradi

Si stanno superando localmente anche i 34°C, quest’oggi, su diverse località della Puglia. Castellana si è fermata ad una massima di 32.1°C. Sono gli effetti di un netto richiamo di aria calda dai quadranti meridionali, che è aspirata verso l’Italia da un centro motore ben individuabile dalle carte meteo: si tratta di un profondo vortice ciclonico, posizionato con il suo minimo barico sulla Scandinavia, che rappresenta la prima vera intrusione stagionale del neonato Vortice polare.

La trottola depressionaria avrà modo di traslare verso est/sud-est nel corso dei prossimi giorni e di estendere il suo campo d’azione più a sud, includendo fra le sue spira anche l’Italia ed apportando dei cambiamenti alquanto vigorosi alle condizioni meteo, sia atmosferiche che, soprattutto, termiche.

Alla blanda nuvolosità di preavviso odierna, domani, si sostituiranno sul nostro cielo degli addensamenti più diffusi e talora anche minacciosi, che soprattutto nelle ore pomeridiane potranno anche dar luogo a dei rovesci temporaleschi, il tutto condito da venti tesi o sostenuti di Libeccio, che manterranno le temperature comunque ancora elevate, sebbene in leggero calo rispetto ad oggi.

Sarà, tuttavia, solo un primo assaggio di cambiamento, giacché avverrà nella notte tra sabato e domenica un drastico e vigoroso mutamento del tempo, con una netta demarcazione tra il recalcitrante caldo in stile africano ed un precocissimo fresco autunnale.

Sotto la spinta di correnti che gradatamente diverranno sempre più forti e tenderanno a ruotare dapprima ad ovest e poi a nord-ovest, nel corso della notte tra sabato e domenica si registrerà un verticale crollo delle temperature con valori che sia domenica che lunedì mattina potrebbero tranquillamente rientrare in un tipico clima ottobrino. I valori termici tra le massime di sabato (30, forse 31 gradi) e le massime di domenica dovrebbero calare di almeno una decina di gradi, forse non raggiungendo per il giorno festivo neppure i 20 gradi di massima.

Questa zampata anticipataria d’autunno si trascinerà per gran parte della prossima settimana, ma sembra debba produrre effetti soltanto (o quasi esclusivamente) sotto il profilo termico, senza produrre conseguenze ulteriori in termini di precipitazioni, o di maltempo generalizzato.

A domani per tutti i dettagli del tempo dell’ultimo weekend d’estate.