Ultime nubi e ultime raffiche. Pronti al ritorno della notte castellanese “più calda” dell’anno?

Dopo il maltempo di ieri, la situazione meteo è in via di miglioramento. Il flusso freddo è in fase calante così come la ventilazione. Persistono ancora solo dei residui addensamenti da Stau (nubi fratte in addossamento sui primi contrafforti murgiani esposti alle correnti settentrionali per via dello scorrimento di aria più fredda sulla superficie più calda del mare), che tenderanno comunque ad esaurirsi nel corso della giornata.

Pertanto, per l’attesissima Notte delle Fanove, in programma per stasera, 11 gennaio, ci si attende cielo stellato o tuttalpiù poco nuvoloso, con ventilazione soltanto moderata (in ulteriore attenuazione nel corso della nottata), con temperature comprese tra i 7/8°C della prima parte della serata e i 5/6°C della seconda parte.

Tempo, perciò, tutto sommato clemente per il buon esito della tradizionale festa in onore della patrona principale di Castellana, che domani sarà celebrata con la messa solenne al Convento da cui poi partirà la processione verso la chiesa matrice del nostro paese.

Sotto quest’ultimo aspetto, il tempo potrebbe non essere poi così favorevole per un tranquillo svolgimento della processione delle ore 19, poiché per domani è atteso il transito di un altro fronte nuvoloso, molto meno irruento e senza scossoni significativi, ma con l’incognita “pioggia” proprio tra le ore pomeridiane e le prime ore serali. Si tratterebbe di precipitazioni davvero deboli, ma sufficienti a mettere in allerta gli organizzatori al fine di prevedere accorgimenti che consentano comunque un regolare svolgimento della manifestazione religiosa.

Domani si potrà essere più precisi alla luce degli ultimi aggiornamenti.

Non resta che augurare a tutti i castellanesi e ai tanti devoti una “serena” festa. Che il fuoco riscaldi i cuori e scacci le tenebre!