Winter per ora solo light. Sulla Puglia non è attesa alcuna ondata di freddo, ma solo una normale fase invernale

Il martellamento continuo dei media sull’ondata di maltempo in atto su diverse zone d’Italia (ma di sicuro non su tutte, e certamente non sulla Puglia) sta mandando in confusione molte persone. Pertanto – purtroppo e per l’ennesima volta – si rende necessaria una chiarificazione rispetto a quel che sta accadendo e a quel che è previsto per i prossimi giorni sul nostro settore.

Il ramo del Vortice polare proiettatosi fin sul Mediterraneo ha finora portato maltempo, freddo e abbondanti precipitazioni (talora anche nevose) soltanto sulle aree centro-settentrionali del Paese e sui versanti tirrenici, risparmiando i settori adriatici e ionici.

Nulla di strano, poiché – come ampiamente spiegato nei giorni scorsi – l’afflusso portante delle correnti da sud-ovest pone prevalentemente al riparo tutte le aree ad est della catena appenninica, la quale si erge come una sorta di barriera naturale di tipo orografico all’arrivo di precipitazioni.

Cambierà qualcosa nel corso dei prossimi giorni sul nostro comparto?

Fattore pluviometrico

Cambierà solo in parte dal punto di vista delle precipitazioni e comunque solo temporaneamente. In assenza di un’area di convergenza e/o forte vorticità che inglobi anche la Puglia centro-settentrionale, il nostro settore potrà soltanto a tratti beneficiare di precipitazioni degne di essere definite tali, e ciò accadrà probabilmente tra la serata odierna e la prossima notte, con qualche strascico nelle prime ore del mattino di domani e, a seguire, tra domenica sera e le prime ore della notte su lunedì.

Fattore termico

Anche sul fronte termico, con questo tipo di circolazione, la Puglia non sarà esposta ad un afflusso diretto di correnti fredde (nel vero senso del termine) sia perché l’afflusso in quota riveniente dall’area depressionaria facente capo al Vortice polare orienta le correnti da sud-ovest, sia perché anche le aree depressionarie al suolo non viaggeranno a basse latitudini tanto da attrarre aria fredda nei bassi strati anche sul nostro territorio. Il minimo di pressione al suolo, che sarà responsabile per il fine settimana di forte maltempo e dell’arrivo di copiose nevicate sull’Appennino centro-meridionale, si sposterà nel corso delle prossime 48 ore tra il medio Tirreno e il medio Adriatico passando per il basso Tirreno, ossia in settori che non consentono affatto l’ingresso sulla Puglia di aria particolarmente fredda, o quanto meno sufficientemente fredda da poter prevedere fenomeni diversi dalla pioggia. Anzi, prevarranno ancora le correnti meridionali nel corso del weekend, che tra l’altro risulteranno particolarmente forti durante la prossima notte.

Ed ora veniamo al dettaglio del tempo del weekend.

Sabato: annuvolamenti irregolari fino a mezzogiorno con occasionali rovesci di pioggia accompagnati da venti forti o molto forti di Scirocco, con raffiche che potrebbero spirare anche oltre gli 80 Km/h! Nella seconda parte del giorno, apertura di schiarite anche ampie con venti ancora tesi, ma in attenuazione rispetto alla mattinata. Temperature in aumento nei valori minimi notturni con sola moderata percezione di freddo.

Domenica: cielo prevalentemente chiuso per nubi diffuse e persistenti, ma con basso rischio di pioggia. Qualche debole precipitazione si registrerà solo in serata. Venti sostenuti da sud/sud-est con residui rinforzi in nottata, ma con tendenza a calare d’intensità, specie dal pomeriggio. Temperature in lieve calo nei valori minimi. Percezione di freddo solo moderata.

Linea di tendenza: persisteranno temperature leggermente inferiori alle medie stagionali per gran parte della settimana prossima, con giornate più soleggiate, come quelle tra lunedì e martedì, e giornate a maggior rischio di pioggia, come quelle centrali della settimana.